L’ALECCHINO ERRANTE MASTER 2023

La Nuova Commedia dell’Arte / The New Commedia dell’Arte
27° Master Internazionale
/ 27th International Master
28 agosto – 17 settembre 2023 / 28 August – 17 September 2023

(english version below)
La Nuova Commedia dell’Arte è una ricostruzione molto particolare del mitico linguaggio scenico del Teatro Italiano delle Maschere. La base portante di questa specifica ricostruzione è una concezione artistica e contemporanea delle forme del corpo: precise, non facili, non illustrative, non quotidiane, e invece luogo d’arte fisica e consapevole, che porta poi alla scoperta di nuovi pensieri e di nuovi punti di vista sulla realtà.
L’aspetto figurativo dei caratteri della Nuova Commedia dell’Arte ha fondamento sulla corrispondenza profonda tra modificazione plastica e qualità della relazione con il mondo e con la vita: una scoperta semplice e fondamentale che il teatro contemporaneo deve al Maestro Claudia Contin Arlecchino.
Su questa base la nostra équipe ha costruito un training speciale e e una strategia creativa molto originale. Il corpo di ogni personaggio è una macchina/maschera sensibile. L’attore deve coltivare con costanza questa maschera sensibile, come si fa con uno strumento musicale, alla ricerca di una nuova coscienza e di una nuova libertà creativa.

L’esperienza che L’Arlecchino Errante propone va dalla costruzione delle maschere del corpo alla costruzione scenica, con uno studio speciale sulle tecniche di improvvisazione. Si chiama Master, perché è una specializzazione, una acquisizione di tecnica artistica aumentata, utile ai diversi linguaggi di elezione di ogni partecipante: prosa, recitazione, danza, poesia, musica, architettura, pittura ecc.
Le Maschere (facciali o fisiche) sono esempi di forme organizzate. La loro disciplina può essere applicata a qualsiasi altro ambito.

Il Master è diretto da Ferruccio Merisi, che conduce in prima persona le materie di: drammaturgia della maschera, tecniche di parola-gesto, improvvisazione, composizione scenica.
La preparazione di base e il tutoraggio generale delle fasi creative sono sostenute da Lucia Zaghet, Giulia Colussi e Daria Sadovskaia. Nel bagaglio di queste attrici, oltre ad alcune importanti specializzazioni personali nella danza, nel canto, nell’interpretazione del testo, nella relazionalità scenica e in altre utili discipline collaterali, c’è una ormai lunga pratica di sperimentazioni nella Nuova Commedia dell’Arte, che le ha portate a far rivivere molto bene i personaggi classici, e ad inventarne di nuovi altrettanto significativi.
Il Master come sempre prevede come parte importante della formazione la partecipazione a tutti gli eventi spettacolari e di approfondimento del parallelo Arlecchino Errante Festival e in particolare agli workshop con l’équipe Flamenco Sevilla Viva e con Jaroslaw Fret, regista del Teatr Zar e direttore dell’Istituto Grotowski di Wroclaw (Pl).

IL NUMERO MASSIMO DI ISCRITTI AMMESSI AL MASTER È DI 16 PERSONE

La domanda di iscrizione deve essere inviata a lab@hellequin.it, e corredata con nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, telefoni, e-mail, curriculum vitae e fotografie. Giulia Colussi, che si occupa della segreteria del Master, provvederà a rispondere ad ogni domanda

Per informazioni urgenti: 340 9330447

Il Master si concluderà il 16 e il 17 settembre con una performance pubblica.
Gli iscritti riceveranno, il giorno di inizio del Master, i materiali con i testi teatrali di riferimento.
La quota di partecipazione è di € 700, comprensivi di assicurazione, alloggio, dell’abbonamento agli spettacoli e ai due workshop sopra citati (a cui è possibile iscriversi separatamente al costo di 100 euro ciascuno). Con alloggio autonomo la quota di iscrizione è di € 350.

(english version)

The New Commedia dell’Arte is a very particular reconstruction of the mythical scenic language of the Italian Theatre of Masks. The supporting basis of this specific reconstruction is an artistic and contemporary conception about the shapes of the body: precise, not easy, not illustrative, not everyday, and instead a place of physical and conscious art, which then leads to the discovery of new thoughts and new points of view on reality.
The figurative aspect of the characters of the New Commedia dell’Arte is based on the profound correspondence between plastic modification and the quality of the relationship with the world and with life: a simple and fundamental discovery that contemporary theatre owes to Maestro Claudia Contin Arlecchino. On this basis, our team has built a special training and a very original creative strategy. Each character’s body with its special shape is a sensitive machine/mask. The actor must constantly cultivate this sensitive mask, as one does with a musical instrument, in search of a new conscience and a new creative freedom.
The experience that L’Arlecchino Errante offers ranges from the construction of body masks to scenic construction, with a special study on improvisation techniques. It is called Master because it is a specialization, an acquisition of augmented artistic technique, useful for the different languages of choice of each participant: prose, acting, dance, poetry, music, architecture, painting, etc.
Masks (facial or physical) are examples of organized shapes. Their discipline can be applied to any other area.

The Master is directed by Ferruccio Merisi, who personally leads the subjects of: dramaturgy of the mask, word-gesture techniques, improvisation, scenic composition.
The basic preparation and general tutoring of the creative phases are supported by Lucia Zaghet, Giulia Colussi and Daria Sadovskaia. In the background of these actresses, in addition to some important personal specializations in dance, singing, text interpretation, scenic relationship and other useful collateral disciplines, there is also a long practice of experimentation in the New Commedia dell’Arte, which led them to revive the classic characters very well, and to invent new ones that are equally significant.
As always, the Master foresees, as an important part of the training, the participation in all the spectacular and in-depth events of the parallel Arlecchino Errante Festival, and in particular in the workshops with the Flamenco Sevilla Viva team and with Jaroslaw Fret, director of the Teatr Zar and director of the Grotowski Institute of Wroclaw (Pl).

THE MAXIMUM NUMBER OF ENROLLMENTS ADMITTED TO THE MASTER IS 16 PEOPLE

The application form must be sent to lab@hellequin.it, and accompanied by name, surname, place and date of birth, address, telephone numbers, e-mail address, curriculum vitae and photographs. Giulia Colussi, who takes care of the secretariat of the Master, will answer every question

For urgent information: 0434 311042; 340 9330447

The Master will end on 16 and 17 September with a public performance.
The enrolled students will receive, on the starting day of the Master, the theatrical texts that will be used.
The participation fee is €700, including insurance, accommodation, tickets for the shows and subscription to the two workshops mentioned above (which can be registered separately at a cost of €100 each). With a self-provided accommodation, the registration fee is €350.

Info e iscrizioni: 351 8392425 – lab@hellequin.it


Ferruccio Merisi

Si è formato con Sisto Dalla Palma, Giorgio Strehler, Peter Shumann, Eugenio Barba, Jerzy Grotowskij. Ha iniziato la sua carriera professionale fondando il Teatro Di Ventura, gruppo “storico” milanese della ricerca teatrale italiana degli anni ’70, dove è stato drammaturgo, regista e formatore di attori. E’ stato prima direttore organizzativo e poi (dal 1982 al 1983) direttore artistico del Festival Internazionale di Santarcangelo. Presso la stessa città ha diretto dal 1980 al 1985 l’Istituto di Cultura Teatrale, un organismo che si é occupato di elaborazioni scientifiche come Centro di Documentazione e di Ricerca Teatrale. Si è poi trasferito a Venezia, dal 1985 al 1989, come insegnante stabile, settore linguaggi contemporanei, della Scuola del Teatro a l’Avogaria, e contemporaneamente ha diretto rassegne e laboratori per i progetti speciali del circuito teatrale veneto Arteven. Nel 1985 ha fondato a Pordenone prima la compagnia Attori & Cantorie (oggi compagnia Hellequin) e poi, nel 1990, la “sua” Scuola Sperimentale dell’Attore. Ha diretto e scritto, dal 1976 ad oggi, oltre cento spettacoli, specializzandosi, anche a partire da testi classici, nella drammaturgia “popolare di ricerca”, con molta passione sia per il teatro della parola sia per quello del corpo; Ferruccio Merisi è stato uno dei primi a riuscire ad unire i due aspetti con risultati nuovi ed importanti. Ha ideato e dirige il Festival “L’Arlecchino Errante”, dedicato al meticciato contemporaneo dell’Arte dell’Attore.